Stefano Terra presenta se stesso

Torino: idroscalo con idrovolante (vista dal Ponte Isabella).

Sono nato nel ’17 a Torino. Provavano i motori degli idrovolanti in grandi capannoni vicino al Po. Dal fronte mio padre mandava lettere dannunziane che mia madre non capiva e doveva cucire in casa delle asole un tanto alla dozzina per tirare avanti. Negli anni Trenta eravamo alcuni ragazzi solitari e avventurieri fra i libri proibiti delle biblioteche popolari. Nei depositi per il macero riuscimmo a recuperare quasi tutti i numeri di Rivoluzione Liberale e Ordine Nuovo. Uno studente lituano ci traduceva Trockij e Bakunin. Cesare Pavese e Leone Ginzburg, più anziani e seri, ci consideravano pericolose teste accese. Delle ragazze di Corso Re Umberto dagli ippocastani che avevano fatto il liceo (quello vero, che per noi irregolari sembrava un tempio misterioso) ci prestavano dei libri rilegati che sapevano di chanel: Dedalus, Alcool, Oblomov, I demoni. Ancora adolescente pubblicai il libretto di versi Per un quadro di Rousseau il Doganiere. Si mosse addirittura Ardengo Soffici per accusarmi di decadentismo alla francese. Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in 1917, 1941, 1942, 1974, Anticipazioni, Autori invisibili, Stefano Terra | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cecil Ebb

Cecil Ebb : Intro

Cecil Ebb illustrerà le copertine della quasi rivista glinvisibili.
Cliccare sull’immagine per ingrandirla.

Pubblicato in Annunci, Cecil Ebb | Contrassegnato , | Lascia un commento

stiamo tornando


Stiamo tornando.
E sarà bello.
Promesso.

Pubblicato in Annunci | 2 commenti